Pasticcio………svuota frigo.

Avrei dovuto fare la spesa per poter fare la mia ottima pasta e piselli…..ma la pioggia e l’otite di Edo hanno impedito l’esecuzione di uno dei miei piatti migliori di primavera.

Non bisogna mai darsi per vinti, il frigo ha mille potenzialità soprattutto quando lo devi svuotare in vista delle future vacanze…….

Dunque ideoooonaaa… un bel timballo di spaghetti svuota frigo e riempi pancia…….

IMG_3015Da notare il mio tempismo per qualsiasi forma di dieta pre Pasqua……..ma queste sono altri problemi.

dunque parliamo della ricetta..

500 gr di spaghetti possibilmente doppi…..chitarra….vermicelli……

8 uova fresche….. ovviamente dell’oasi naturale

piselli freschissimi…….primizie che costano quanto l’oroIMG_3016

parmigiano

salsiccia piccante calabra

ricotta secca di Montella

scamorzone di Bagnoli

un pizzico di pepe

una noce di burro

olio evo siciliano.

Cuocere i piselli con un goccio di Fiano di Avellino e far rosolare.

Intanto cuocere gli spaghetti, se si mischiano diverse tipologie per svuotare la dispensa occhio alla cottura, io li tolgo sempre molto al dente, perché subiranno una seconda cottura.

Sbattere le uova con vigore aggiungere un pizzico di pepe e parmigiano.

Una volta scolati gli spaghetti aggiungere il burro per non fare una colla, aggiungere i piselli e tutti gli altri ingredienti un po’ alla volta.

Una volta che si è amalgamato il tutto aggiungere il battuto di uova e continuare ad amalgamare.

Nel mentre mettere olio evo in una padella antiaderente, io scelgo quelle in pietra sono ottime.

Versare il contenuto nella padella e coprire,  cuocere a fuoco lentissimo, controllando la cottura, quando lo si ritiene opportuno con l’aiuto del coperchio girare il timballo mettendo un piatto sotto per recuperare i liquidi che potrebbero sfuggire.IMG_3017

Continuare la cottura sempre con molta attenzione.

Occhio……..non va servito molto caldo altrimenti si sfalda…….

Buon appetitoooooo.

Mafalda Fusilli

Sono una quarantenne, mamma di due figli maschi. Sono di Avellino, ma avrei tanto voluto essere di New York. Ho studiato biologia a Napoli, ma forse, sarebbe stato meglio studiare storia delle religioni delle tribù sud sahariane. Adoro i libri, il cinema, la buona cucina, le penne, le moleskine, e le persone diverse da me. Spesso, mi ritrovo a voler dire tutto quello che mi passa per la testa,e forse con questo diario ho trovato il modo di farlo. Mafalda

There are 0 Comments