Non ho ancora capito cosa cerco.

figli

Mattina. Missione scuola. Io e Edo.Sole, cielo terso, estate di San Martino, 16°.Ottimismo.

Accendo la radio perchè mio marito ha preso il mio cd di Jamie xx, e mio figlio ha sequestrato il cellulare per vedere “youpub” come dice lui.

Bono la sua voce calda, suadente che riscalda i meandri più oscuri della mia anima.

“I still haven’t found what I’m looking for”

E io comincio a cantare a squarciagola contenta, piena di me, fin quando mio figlio, di tre anni, comincia ad urlare come un’aquila, affinchè smetta perchè lui non riesce a sentire il gingle di uno stupido video di ovetti di spiderman che vengono continuamente scartocciati. E allora tutta quella pienezza e felicità di cinque minuti prima scende sotto i piedi all’altezza della frizione.

Ma non ci sto. Oggi è mio. E penso che per oggi smetto di sentirmi in colpa per la mancata dolcezza, per l’inquinamento sonoro, per l’abbandono dei bambini con gli aggeggi elettronici.

Urlo a mio figlio di alzare il volume del suo video se non sente bene, perchè io voglio cantare, e canto la mia canzone con Bono. Perchè per quattro minuti voglio urlare che ho quarant’anni e ancora non ho trovato quello che cerco.

O forse si l’ho già trovato, ma oggi, adesso, voglio qualcos’ altro.

O voglio solo cantare e sentirmi libera di pensare che c’è dell’altro per me.

Che c’è dell’altro per noi, che siamo già contenti e soddisfatti ma non siamo morti.

E mio figlio deve sapere che la sua mamma lo adora e che  farebbe e farà tutto per lui e suo fratello ma che non sacrificherà mai la sua mente, quella sarà sempre libera di essere, di pensare, di sperare.

Perchè solo così potrà essere felice, e potrà essere una buona mamma per lui e Raffaele.

Mafalda Fusilli

Sono una quarantenne, mamma di due figli maschi. Sono di Avellino, ma avrei tanto voluto essere di New York. Ho studiato biologia a Napoli, ma forse, sarebbe stato meglio studiare storia delle religioni delle tribù sud sahariane. Adoro i libri, il cinema, la buona cucina, le penne, le moleskine, e le persone diverse da me. Spesso, mi ritrovo a voler dire tutto quello che mi passa per la testa,e forse con questo diario ho trovato il modo di farlo. Mafalda

There are 0 Comments